01/2016 RICORSO BLOCCO DELL'ADEGUAMENTO DELLE PENSIONI

SEZIONE PROVINCIALE DI ALESSANDRIA

 

  Graziella Reposi

(Sentenza n. 70/15 della Corte Costituzionale)

LA FEDERSPEV PROMUOVE LE AZIONI COLLETTIVE

La sentenza della Corte Costituzionale n. 70/2015 è stata pesantemente disattesa con la legge 109/15, rimborsando di fatto parzialmente solo una parte degli aventi diritto.

 

Sono infatti stati tagliati pesantemente l’importo degli aumenti e degli arretrati e sono stati esclusi del tutto una vasta platea di aventi diritto in base alla precedente sentenza.

L’INPS ha quindi provveduto nello scorso agosto al pagamento ai pensionati di una somma irrisoria di quanto dovuto e solo ad una parte dei soggetti interessati.

Per questo motivo anche la FEDERSPEV ha deciso di promuovere al più presto delle azioni collettive, finalizzate ad una nuova condanna dell’INPS davanti alla Corte Costituzionale, nonché del Governo Italiano in sede europea.

Tutte le Sezioni Prov.li d’Italia stanno raccogliendo le adesioni degli iscritti alla FEDERSPEV interessati al ricorso collettivo (pensionati INPS dipendenti pubblici o privati: i pensionati ENPAM non hanno questo problema).

È da tener presente che tale tipo di ricorso collettivo comporta spese molto contenute in quanto i costi vengono suddivisi.

Occorre raccogliere almeno n. 40 adesioni per poter nominare l’avvocato domiciliatario per ciascuna Regione.

La nostra Sezione, una volta constatato il numero delle pre-adesioni provinciali, provvederà ad inviarne il resoconto alla Sezione Prov.le di Asti incaricata di contare il numero dei potenziali ricorrenti piemontesi.

Successivamente provvederò a contattare gli interessati per la raccolta dei documenti ed il relativo versamento pro-capite che dovrebbe aggirarsi all’incirca sui 100,00 euro.

Invitiamo pertanto coloro che intendono aderire ad inviare il sottoriportato modulo al più presto.

 Graziella Reposi

icon Scarica il modulo di adesione

Torna Indietro    Torna alla Home