DECISIONI ENPAM E DELLO STATO NELL'EMERGENZA SANITARIA CORONAVIRUS

 

Inizio la rubrica “ENPAM e Coronavirus” per portare a conoscenza le notizie più importanti sull’ENPAM e sul Governo riguardanti l’emergenza sanitaria, in quanto l’altro canale istituzionale, la versione cartacea di “Alessandria Medica” (che ho dato alla stampa il 9 marzo scorso), è stata consegnata alle Poste, da parte della tipografia il 26 marzo ed è arrivata in questi giorni nella cassetta delle poste.

Premetto che esistono alcune difficoltà per i contatti con l’ENPAM e che ho deciso di creare questa informativa sulla home page del nostro sito onde fornire in modo celere risposte  alle numerosissime richieste di chiarimenti che ricevo circa le previdenze predisposte dall’ENPAM

Il cosiddetto Decreto Legge Cura Italia n. 18/17.03.2020 all’art. 44 prevede misure di sostegno al reddito per i lavoratori autonomi che in conseguenza dell’emergenza coronavirus hanno cessato, ridotto o sospeso la loro attività, da sostenersi con il “Fondo per il reddito di  prima istanza” che riconoscerà a tali soggetti una indennità, (che ora è stata estesa anche agli iscritti delle Casse Autonome). Nell’articolo “ENPAM E CORONAVIRUS” raggiungibile premendo il titolo sottostante

ENPAM E CORONAVIRUS
ho inserito le istruzioni per ottenere i 600 euro quale indennizzo dello Stato (vedere aggiornamento), oltre alle procedure per le indennità ENPAM.

L’ENPAM ha pubblicato nel proprio sito nell’area riservata di ogni iscritto la richiesta del sussidio di 1.000 euro per i liberi professionisti. Tale modulo di autocertificazione, che è molto semplice per la compilazione, deve essere trasmesso all’ENPAM esclusivamente tramite l’area riservata, previo controllo del possesso dei requisiti richiesti. Tale domanda per ora non ha scadenza (vedere aggiornamento).

Inoltre sempre nell’area riservata ENPAM è stato pubblicato il modulo per l’indennizzo statale di 600 euro. I possessori dei requisiti richiesti dovranno inviare il modulo telematicamente entro il 30 aprile 2020 (vedere aggiornamento).

Nell’articolo che segue riporto tutte le procedure.

Provvederò senz’altro a pubblicare sul nostro sito, man mano, l’aggiornamento delle novità ENPAM e dello Stato.

NEL FRATTEMPO VI INFORMO CHE, FINO AL PERDURARE DELL'EMERGENZA CORONAVIRUS, DAL MESE DI APRILE "ALESSANDRIA MEDICA" USCIRA' SOLTANTO NELLA VERSIONE DIGITALE SUL SITO DELL'ORDINE.

Graziella Reposi

ATTENZIONE
14.04.2020 - AGGIORNAMENTO ARTICOLO "ENPAM E CORONAVIRUS" (Sezione "INDENNIZZO STATALE 600 EURO")

24.04.2020 - AGGIORNAMENTO ARTICOLO "ENPAM E CORONAVIRUS" (Sezione "BONUS DI 1000 EURO") E (Sezione "INDENNIZZO STATALE 600 EURO")

30.04.2020 - AGGIORNAMENTO ARTICOLO "ENPAM E CORONAVIRUS" (Sezione "BONUS DI 1000 EURO DALL'ENPAM AI LIBERI PROFESSIONISTI") E (Sezione "ISCRIZIONE NELL'AREA RISERVATA")

21.05.2020  – AGGIORNAMENTO ARGOMENTO RIGUARDANTE L’INDENNIZZO STATALE DI 600 EURO: AL RIGUARDO RIPORTO DI SEGUITO IL COMUNICATO DELL’ENPAM “PARTITI ALTRI 15MILA BONIFICI DA 600 EURO. LE NOVITA’ PER APRILE E MAGGIO”. EVIDENZIO CHE, PER ORA,  TALI NOVITA’ DOVRANNO ESSERE RESE ESECUTIVE CON UN APPOSITO DECRETO DEI MINISTRI DEL LAVORO E DELL’ECONOMIA.
PERTANTO ATTUALMENTE, NON ESSENDOCI ALTRE ISTRUZIONI, NON E’ POSSIBILE PRESENTARE DOMANDA. INFATTI IL MODULO PER LA RICHIESTA NON E’ PUBBLICATO NELL’AREA RISERVATA DELL’ENPAM.
MAN MANO CHE AVRO’ DISPOSIZIONI CERTE ED OPERATIVE, AGGIUNGERO’ NEL MIO ARTICOLO "ENPAM E CORONAVIRUS", IN ROSSO, TUTTE LE NOVITA’ INERENTI LE PREVIDENZE CHE L’ENPAM ED IL GOVERNO APPROVERANNO.

 

 



Torna Indietro    Torna alla Home