09/2020 L'ENPAM STA VERSANDO IN AUTOMATICO I 1000 EURO DELL'INDENNIZZO STATALE PER I LIBERI PROFESSIONISTI

 Graziella Reposi 

Con il D.L. 104/1408.2020 l’indennizzo statale è stato stabilito in € 1000.

Le cifre che l’ENPAM ha anticipato mediante proprie risorse, per questo indennizzo sono state pagate in automatico a coloro che avevano già chiesto i 600 euro a marzo o ad aprile.

EVENTUALI NUOVE RICHIESTE

Nell’area riservata agli iscritti è disponibile il modulo per le nuove richieste utilizzabile soltanto da coloro che non l’avevano presentato in precedenza oppure da coloro che avendo cessato l’attività, hanno chiuso la partita IVA entro il 31 maggio.

La scadenza è fissata al 14 settembre 2020.

 

Il decreto interministeriale del 29 maggio 2020 ha fissato i requisiti, che riporto di seguito:

  • aver percepito un reddito nel 2018 non superiore a 35.000 euro ed aver subito una limitazione dell’attività professionale per i provvdimenti restrittivi emanati per l’emergenza Covid-19;
  • aver percepito nel 2018 un reddito professionale compreso tra 35.000 e 50.000 euro ed aver cessato, ridotto o sospeso l’attività di lavoro autonomo a causa dell’emergenza Covid-19, con una riduzione di almeno il 33% del reddito nel primo trimestre 2020 rispetto allo stesso periodo del 2019;
  • per gli iscritti nel corso dell’anno 2019 ed entro il 23 febbraio 2020: aver conseguito un reddito professionale non superiore a 50.000 euro ed aver subito una limitazione dell’attività professionale per effetto dei provvedimenti restrittivi emanati in conseguenza dell’emergenza epidemiologica da Covid-19.

Il diritto al bonus di 1.000 euro è inoltre subordinato al possesso dei seguenti requisiti:

  • non essere titolare di pensione diretta;
  • non essere titolare di rapporto di lavoro subordinato a tempo indeterminato;
  • non aver percepito o non percepire il reddito di cittadinanza, il REM, l’indennità di cassa integrazione o il bonus Covid INPS.
Torna Indietro    Torna alla Home