12/2021 RADIOPROTEZIONE


Dott. Pier Angelo Arlandini

Con la Legge 101/2020 in tema di radioprotezione cambiano i riferimenti legislativi ai quali gli Odontoiatri si devono atttenere.

Per i titolari di studio Odontoiatrico e collaboratori l'unica figura che ha il titolo per la formazione è l'esperto di radioprotezione, che a sua volta deve aver l'attestato che dimostri le proprie competenze di formatore.

La formazione può essere svolta direttamente all'interno dello studio.

I temi della formazione sono indicati nel Testo del Decreto Legge.
In ambito monoprofessionale di area odontoiatrica il tempo congruo consigliato per la formazione deve essere di almeno un'ora.
Questa formazione ha cedenza triennale e al termine dell'ora di formazione, l'esperto di radioprotezione su carta intestata, annota il giorno, il tempo di formazione, gli argomenti trattati e i presenti alla formazione.
Sul foglio ci saranno le firme dell'esperto di Radioprotezione e dei presenti.
Il foglio con le firme attesterà l'avvenuta formazione e dovrà essere conservato in studio.
Una copia andrà rilasciata anche ai collaboratori dello studio che così potranno comprovare la propria formazione a seguito di eventuali richieste.

L'obiettivo di questa formazione è quella di aumentare le competenze sul luogo di lavoro a vantaggio della sicurezza e non ha obbligo di crediti ECM.
Diversamente, la radioprotezione del paziente deve essere accreditata da un provider e deve raggiungere il 15% dei crediti formativi del triennio 2020-2022.
In pratica ci sono due tipi di formazione: una riferita all'odontoiatra (durata di un'ora ogni tre anni presso lo studio e senza crediti) e una riferita al paziente (legata al triennio formativo e quindi obbligatoriamente con crediti ECM).

Dott. Pier Angelo Arladini
CAO Provinciale Alessandria

Torna Indietro    Torna alla Home