07/2017 CAMBIAMENTI E PREMIAZIONI PER I GIOVANI MEDICI DELLA PROVINCIA DI ALESSANDRIA di Giulia Milano

In qualità di giovani professionisti ci troviamo ancora una volta davanti ad un periodo di incertezza formativa e di insopportabili ritardi. Come riportato nel comunicato del 18 Maggio 2017 dell’Osservatorio Giovani Professionisti della Fnomceo, la pubblicazione del bando di accesso per medici alle Scuole di Specializzazione, atteso per la fine di Aprile, è stata posticipata in data da definirsi, probabilmente tra la fine di Luglio e i primi giorni di Agosto.

Da un certo punto di vista questa rappresenta una notizia positiva in quanto da tempo era atteso (ed auspicabile) un riordino delle scuole di Specialità tale da rendere l’accesso più trasparente e la rete formativa più adeguata. Le principali novità migliorative dovrebbero riguardare: il sistema di accreditamento delle Scuole, i contenuti per la prova di accesso ai corsi, il minor peso del punteggio per i titoli, il raggruppamento territoriale delle sedi per area geografica e soprattutto la graduatoria unica nazionale. 

Rimane comunque un forte disappunto per l’ennesimo ritardo che ancora una volta ha caratterizzato l’uscita del tanto atteso bando di accesso alla Specialità. Si stima infatti che siano più di  10mila i giovani medici che stanno attendendo di sapere quando potranno accedere al concorso, trovandosi, loro malgrado, nell’ennesimo imbuto formativo che da tempo affligge le generazioni di medici.

L’Ordine dei Medici di Alessandria esprime la sua solidarietà a tutti i giovanissimi Colleghi che spenderanno la loro estate in attesa del bando e, in linea con l’Osservatorio Giovani Professionisti , auspica un adeguamento del numero delle borse di Specialità in relazione alla crescente domanda e un effettivo miglioramento dell’offerta formativa.

In questo clima di incertezza e attesa per i neo-abilitati il Consiglio dell’Ordine in occasione dell’assemblea annuale ha celebrato il decennio della borsa di studio intitolata alla memoria del Prof. Giovanni Maconi, stimato primario di Chirurgia Generale presso l’ASO di Alessandria.

Si tratta infatti di una premiazione che da dieci anni è dedicata al neo-laureato in Medicina e Chirurgia con il voto di laurea più alto. Ispirata alla figura del Prof. Maconi che ha dedicato la sua vita professionale oltre che alla pratica clinica anche all’insegnamento universitario, sicuramente questa premiazione ha saputo cogliere l’importanza di un momento fondamentale nella vita di ogni medico, quello del conseguimento della laurea che sancisce il passaggio necessario verso la professione medica.

In qualità di Referente del Consiglio per i Giovani Medici dell’OdM di Alessandria, rinnovo i più sentiti ringraziamenti alla famiglia Maconi per aver pensato, da ormai dieci anni, ai medici neo-laureati, specialmente in questo momento di grandi cambiamenti, nonché al nostro Ordine per aver accolto e sostenuto questa iniziativa a favore delle nuove generazioni di Colleghi.  

Pubblichiamo nella pagina che segue una bellissima lettera della Dott.ssa Elena Massimelli, vincitrice del concorso “Giovanni Maconi” nell’anno 2011.

Giulia Milano

Torna Indietro    Torna alla Home