08/2014 ISTANTANEA SULLA PROFESSIONE: LA FNOMCEO LANCIA UN'INDAGINE

Quanto sei soddisfatto professionalmente?  E quanto sei invece stressato?  E tu, donna medico, riesci a conciliare lavoro e famiglia? Le nuove tecnologie per te sono un aiuto o un ostacolo nello svolgimento della Professione?

Sono alcune delle domande che la FNOMCeO porrà a 25mila tra Medici e Odontoiatri per condurre la prima “Indagine Conoscitiva sulla Professione Medica per Generi e Generazioni”.


Selezionati uno a uno tra tutti i 400mila iscritti, i partecipanti al sondaggio saranno uomini e donne; neolaureati o all’apice della carriera; dislocati dal Nord al Sud dell’Italia.

Ai 25mila professionisti sarà inviato un Questionario: le domande verteranno quindi sulla soddisfazione professionale, sulla conciliazione tra tempi di lavoro e vita familiare, sul benessere psicologico, sulle motivazioni e le aspettative per il futuro, sull’uso delle nuove tecnologie, sino ad arrivare al rapporto con i sistemi di welfare e con le nuove sfide imposte dalle trasformazioni demografiche, epidemiologiche, sociali. 

Dopo aver sondato lo scorso anno le aspirazioni, le aspettative, le difficoltà dei giovani professionisti, ora la FNOMCeO amplia il campo e vuole scattare un’istantanea su tutta la Professione nel suo complesso.     

E per far questo, la popolazione di studio è stata suddivisa in 40 strati, che derivano dalle possibili combinazioni di tre caratteri demografici: sesso, fascia di età e zona geografica di residenza. 

Obiettivo dello studio, condotto da un Gruppo di Lavoro composto da esperti (per la FNOMCeO, Luigi Conte, Annarita Frullini e Roberta Chersevani, per l’Università Giovanna Vicarelli della Facoltà di Economia dell’Università delle Marche e Maurizio Pisati della Facoltà di Sociologia dell’Università Milano-Bicocca), sarà quello di comprendere in che modo la Professione può confrontarsi con i processi di cambiamento in atto, tanto al suo interno, quanto nei Sistemi Sanitari e nella Società Civile.

“È importante, per la rappresentatività del campione e quindi per la riuscita dello studio, che tutti i soggetti selezionati rispondano al questionario” – spiega il Segretario della FNOMCeO, Luigi Conte. 

“Chiediamo quindi – conclude – la collaborazione di ognuno dei nostri iscritti chiamati a partecipare, per poter tracciare tutti insieme il quadro della Professione di oggi e di domani”.

Per fornire chiarimenti sulla modalità di compilazione del questionario, la Federazione ha attivato un Help Desk, che sarà attivo dal lunedì al venerdì, dalle 12 alle 14, e che potrà essere contattato al numero 0636203387  (Claudio Polito). Sarà anche possibile richiedere informazioni via e-mail, all’indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. .     

Costruito a partire dalla principale letteratura nazionale e internazionale, il questionario, che si chiede ai Colleghi di compilare, riguarda la dimensione socio-anagrafica, le attività lavorative e familiari, il benessere, la soddisfazione sul lavoro, la conciliazione lavoro-famiglia, le motivazioni e il professionalismo medico.

Per completare la compilazione, ci sarà la possibilità di più rientri, salvando la parte di risposte date e riprendendo il testo successivamente nell’arco, massimo, di trenta giorni. Una volta conclusa la compilazione si potrà salvare definitivamente e inviare. Il questionario completato non sarà più associabile alla persona e i dati saranno memorizzati per le indagini statistiche nel rispetto della normativa vigente sulla privacy.

Affinchè i risultati raccolti siano significativi sul piano statistico, è indispensabile la collaborazione attiva di tutti coloro che rientrano nel campione prescelto. L’invito alla partecipazione è nominale e nessun altro potrà farlo al loro posto. Solo così si potrà confidare in un numero di informazioni amplio e rappresentativo.

Si sollecita fortemente la partecipazione. I risultati potranno divenire, allora, uno strumento conoscitivo efficace per agire, a più livelli, sulle problematiche che maggiormente interessano, oggi, la nostra professione.

a cura dell'Ufficio Stampa FNOMCeO

 

Torna Indietro    Torna alla Home